Battaglia di Ueda (2/2)Il coraggio di Sanada è qui! Resistenza totale contro Tokugawa

Battaglia di Ueda

Battaglia di Ueda

Categoria dell'articolo
fascicolo del caso
Nome dell'incidente
Battaglia di Ueda (1585-1600)
posto
Prefettura di Nagano
Castelli correlati
Castello di Ueda

Castello di Ueda

persone coinvolte

Successivamente, Ieyasu divise il suo esercito in due, tornò a Edo con il suo esercito principale e l'esercito dei signori feudali patrocinati da Toyotomi, e procedette lungo la rotta Tokaido verso ovest. D'altra parte, ordinò al figlio maggiore, Hidetada Tokugawa, di prepararsi per il clan Uesugi a Utsunomiya con un esercito di 38.000 uomini, tra cui Yasumasa Sakakibara, Masanobu Honda, Tadatsuri Okubo e altri Tokugawa Fudai, di pacificare la provincia di Shinano e di dirigersi a ovest. tramite Nakasendo.Lo è. L'esercito di Hidetada lasciò Utsunomiya il 24 agosto e arrivò al castello di Komoro il 2 settembre. Consigliò al castello di Ueda di arrendersi e inviò Nobuyuki Sanada come messaggero.

Ora, poiché non ci sono quasi materiali risalenti a quel periodo, spiegherò la Seconda Battaglia di Ueda basandomi su documenti militari successivi. Masayuki appare per la prima volta all'esercito di Hidetada come se avesse accettato la loro resa, ma durante le trattative con il messaggero, cambia improvvisamente atteggiamento e annuncia che assedierà lui stesso il castello di Ueda. Masayuki mirava a fermare l'esercito di Hidetada. Probabilmente pensava che più tardi avesse potuto incontrare la forza principale di Ieyasu diretta a ovest, più vantaggioso sarebbe stato per l'esercito occidentale.

Hidetada era arrabbiato per queste provocazioni, ma l'esercito Tokugawa fu sconfitto perché l'ultima volta aveva attaccato con noncuranza il castello di Ueda. Pertanto, questa volta abbiamo deciso di catturare il castello secondario, il castello di Toishi, prima di attaccare il castello di Ueda. A questo punto si verifica una situazione in cui Nobuyuki Sanada (fratello maggiore) attacca il castello che Nobushige Sanada (fratello minore) sta difendendo. Pensavo che sarebbe stato uno scontro tra fratelli, ma Nobushige si arrese senza spargimento di sangue e condusse le sue truppe al castello di Ueda.

Seconda battaglia di Ueda ③ Davvero non fu combattuta?

Il 4 settembre, l'esercito di Tokugawa Hidetada iniziò finalmente ad attaccare il castello di Ueda. Innanzitutto, abbiamo iniziato a tagliare il riso (raccogliendo riso dalle risaie) nel Castello di Ueda. Il piano era di attaccare le truppe Sanada mentre uscivano dal castello di Ueda per impedire la raccolta del loro cibo. L'esercito di Sanada decise di fermare Karita, ma fu attaccato dall'esercito di Hidetada e si ritirò nel castello di Ueda. L'esercito di Hidetada insegue. Tuttavia, questa era una trappola tesa da Masayuki. Attese finché l'esercito di Hidetada non fu vicino al castello e contrattaccò con archi e frecce.

Le forze principali del castello attaccarono lo scoraggiato esercito di Hidetada e nella città del castello iniziò una guerriglia. Dopo aver guidato l'esercito di Hidetada vicino al fiume Kamikawa, aprì la diga del fiume e lo lasciò straripare, annegando l'esercito di Hidetada. L'esercito di Hidetada subì molte perdite e si ritirò nel castello di Komoro. Questa zona è simile alla prima battaglia di Ueda.

Tuttavia, esiste una teoria secondo cui la Seconda Battaglia di Ueda non fu altro che una scaramuccia. Non rimane quasi nessuna documentazione, e ci sono teorie secondo cui non ci fu alcuna battaglia su larga scala, sulla base di registrazioni di signori della guerra Tokugawa puniti per aver attaccato il castello di Ueda senza permesso.

Seconda battaglia di Ueda ④ Hidetada è molto in ritardo per Sekigahara

Tokugawa Hidetada, che stava attaccando il castello di Ueda, ricevette l'ordine da Ieyasu l'8 settembre (entrambi il 9 settembre) di trasferirsi immediatamente a Kyoto, dicendo: "Vieni rapidamente a ovest!" Gli ordini di Ieyasu sono assoluti, quindi non abbiamo altra scelta che rinunciare a conquistare il castello di Ueda. Inoltre la lettera è arrivata molto più tardi del solito a causa della forte pioggia. Dobbiamo sbrigarci... Hidetada deve aver sentito la voce arrabbiata di Ieyasu nella sua mente.

L'esercito di Hidetada si dirige verso Sekigahara in un tentativo disperato, ma lungo la strada, il 17 settembre, rimangono scioccati nel sentire che l'esercito orientale ha vinto a Sekigahara. Sì, non sono arrivato in tempo per la battaglia di Sekigahara. Ho potuto incontrare Ieyasu a Otsu (città di Otsu, prefettura di Shiga) il 20 settembre, ma Ieyasu ha rifiutato di incontrarmi. Oltre ad essere arrivato in ritardo, il fatto di aver sprecato le sue truppe precipitandole era un altro motivo della sua rabbia. Ieyasu sembrava essersi chiesto per un po' se sarebbe stato meglio nominare qualcun altro come suo successore, ma alla fine Hidetada fu nominato secondo shogun dello shogunato Tokugawa.

Seconda battaglia di Ueda ④ “Sanada” che durò fino ai posteri

Come risultato della seconda battaglia di Ueda, Masayuki Sanada e Nobushige, che si unirono all'esercito occidentale, furono originariamente condannati a morte. Tuttavia, grazie alla supplica per la sua vita di Nobuyuki Sanada del lato Tokugawa, sopravvisse e fu esiliato sul monte. Koya insieme a molti dei suoi servitori. Masayuki morì di malattia il 4 giugno 1611, all'età di 65 anni. Nobushige, che rimase indietro, visse a Kudoyama (città di Kudoyama, distretto di Ito, prefettura di Wakayama) per 14 anni, poi partecipò all'assedio invernale e all'assedio estivo di Osaka e fu ucciso in azione. D'altra parte, Nobuyuki Sanada aveva 38.000 koku a Ueda, 27.000 koku a Numata e altri 30.000 koku, rendendolo un daimyo con un totale di 95.000 koku e, come primo signore del dominio di Ueda, avrebbe dimostrato la sua abilità. sotto il regime Tokugawa.

Rileggi l'articolo sulla battaglia di Ueda

persone coinvolte
Naoko Kurimoto
scrittore(Scrittore)Sono un ex giornalista di una rivista del settore dei viaggi. Ho amato la storia, sia quella giapponese che quella mondiale, fin da quando ero bambino. Di solito mi piace visitare templi e santuari, soprattutto santuari, e spesso faccio "pellegrinaggi verso luoghi sacri" a tema attorno a personaggi storici. Il mio comandante militare preferito è Ishida Mitsunari, il mio castello preferito è il castello di Kumamoto e le rovine del mio castello preferito sono il castello di Hagi. Il mio cuore batte forte quando vedo le rovine dei castelli da battaglia e i muri di pietra delle rovine dei castelli.
Concorso fotografico sul castello giapponese.03